èxtra

» In allarmata radura

{L’illusione di una curva che mi rappresenti (ovvero la vita come un grafico)}

Mentre il mio professore ragionava di pubblicazione su riviste, di una possibile prosecuzione, di citation index, convegni a cui mandarlo e abstract in inglese, io osservavo lo schermo, in silenzio. Avevo creato un mondo, avevo prodotto qualcosa che prima non c’era.

[questo pezzo fa più volte riferimento alla serie #mappesto]

» Minimum Fax: Dietro le quinte

{Scrivanie, dove nascono i libri: Veronica Galletta}

Per guardare fuori allora devo voltare la testa e puntare in fondo, traguardare le poltrone, superare i divani: solo allora arriva la luce, il mondo esterno. È un fuori presente, ma distante. Certi giorni vorrei uno studio diverso.

» Ilda, i libri degli altri

{Scrivere per adulti, scrivere per ragazzi: intervista a Veronica Galletta, Sarah Savioli, Barbara Fiorio}

Porto sempre con me lo stupore, l’eccitazione, quel tipo di sentimento che sta nello stomaco in alto, e ti fa dire: oddio ora che succede? E allora inevitabilmente torno ai romanzi che ho letto da bambina.

intervista di Beatrice Galluzzi