Pictures of you

Andiamo a vedere i Cure?, mi ha chiesto Rino. Sono a Firenze, l’anno prossimo.

Gli ho risposto di no, come sempre in questi casi. Non vado mai a vedere i concerti dei morti, ai concerti dei morti si va solo per cercare i sé stessi di tanti anni prima, e io diffido della pratica dell’archeologia nostalgica.

Poi oggi mi capita per caso di riascoltare questa canzone

If only I’d thought of the right words
I could have held on to your heart
If only I’d thought of the right words
I wouldn’t be breaking apart
All my pictures of you

e allora penso di avere ragione, molta ragione, e penso anche che Robert Smith, in fondo in fondo, la pensa come me.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *